Londra, Parchi di Londra

Parchi di Londra: Hyde Park

Hyde Park, Londra

Decidi di andare a fare una passeggiata con gli amici e ti ritrovi a dar da mangiare a pappagalli dal palmo della mano. Ecco, questo è Hyde Park.

Il segreto sta nell’arrivare al parco nel tardo pomeriggio, prima del tramonto. Basta posizionarsi tra gli alberi, con una manciata di semi o noccioline tra le mani, ed il gioco è fatto. Qualche secondo con le braccia alzate per essere avvistati, e subito si lanciano affamati a beccarvi, solleticandovi le mani.

Hyde Park, LondraHyde Park, Londra Il nome scientifico è Psittacula krameri e provengono dall’India (italiano: Parrocchetto dal collare / inglese: Rose-ringed parakeet). Secondo alcune leggende, sarebbero scappati da un container all’aeroporto di Heathrow. Secondo altre, dagli Shepperton Studios di West London, durante le riprese di La Regina d’Africa, nel 1951.

Nonostante le differenze climatiche e ambientali, si sono perfettamente adattati nella fredda Londra. In realtà, provenendo dalle pendici dell’Himalaya, non hanno bisogno di un clima troppo caldo per sopravvivere. Mangiano bacche, noci e semi che trovano facilmente nei parchi e nei tanti giardini.

Quando abitavo nella parte ovest di Londra, il giardino della mia vicina era un vero e proprio ristorante per animali. Merli, scriccioli, pappagalli, scoiattoli, corvi e piccioni che ogni giorno vedevo arrivare per i loro spuntini.

Hyde Park, Londra

Hyde Park: il parco

Hyde Park è separato dai Kensington Gardens da un lago artificiale che ha la forma di un serpente. Il Serpentine Lake è la parte che più amo. È abitato da un’infinità di uccelli selvatici che gli ornitologi stimano appartenere all’incirca a 200 specie diverse.

Hyde Park, LondraHyde Park, LondraHyde Park, LondraHyde Park, Londra

Breve storia di Hyde ParkHyde Park, Londra

Uno degli 8 Royal Park, nato come riserva di caccia reale dove Enrico VIII aveva introdotto cervi. Nel 1637 fu aperto al pubblico.
Durante la grande peste di Londra del 1665, fu utilizzato come rifugio per evitare il contatto con l’epidemia. Nel 1851 il parco ospitò la Great Exhibition, ovvero il primo EXPO della storia. L’EXPO si svolse all’interno del Crystal Palace, un enorme edificio costruito interamente in vetro e ferro. Il palazzo, l’anno successivo fu smontato e ricostruito in un’altra zona di Londra, a Sydenham Hill, dove però fu distrutto da un incendio nel 1936.

Punti di interesse del parco

Lo Speakers’ Corner, nell’angolo a nord-est (vicino a Marble Arch), dove hanno tenuto discorsi pubblici personaggi famosi come Karl Marx, Lenin e George Orwell. Oggi continua la tradizione e, soprattutto durante il weekend, si possono incontrare persone che esprimono le proprie opinioni.

La statua di Peter Pan, a nord-ovest del Serpentine Lake, ci ricorda che i Kensington Hyde Park, LondraGardens sono il luogo dove fu ambientato il primo romanzo di Peter Pan, di J.M. Barrie. Non a caso, durante la mattina di Natale, ogni anno si svolge una gara di nuoto, la Peter Pan Cup, dove i partecipanti sono per la maggior parte eterni bambini di più di 60 anni.

La Rotten Row, a sud del Serpentine Lake. Realizzata nel 1600 per le passeggiate dell’aristocrazia inglese, fu la prima strada illuminata del regno d’Inghilterra, con i suoi 30 lampioni ad olio.

La fontana in memoria di Diana (a sud vicino alla Rotten Row), interamente in granito e caratterizzata da cascate e bolle d’acqua.

Concerti storici ad Hyde Park

Hyde Park da sempre ospita grandi concerti. Tra gli storici, quello dei Queen nel 1976, con 220.000 persone e quello dei Rolling Stones nel 1969, con il record di presenze di 500 mila persone.

Nel 2012, dopo tre ore di concerto, Bruce Springsteen Paul McCartney sono stati costretti ad interrompere l’esibizione, avendo superato il coprifuoco delle 22:15, tra lo stupore generale di tutti.

A Luglio 2016 ho partecipato anch’io ad un concerto ad Hyde Park.

Leggi qui l’articolo.

Hyde Park, LondraHyde Park, LondraHyde Park, LondraHyde Park, Londra